RSS

>L’odissea dei test sta per cadere nel dimenticatoio….

19 Set

>Si sta cercando in tutti i modi di passare sopra ad un problema(leggete scandalo) non nuovo, anzi vecchissimo tanto quanto è vecchia la legge 264/99.

Il tormento, però(per fortuna), sembra non placarsi tra il popolo della rete, il quale ha visto nascere, grazie all’Udu, un’incontro organizzato in rete per manifestare sotto la sede del Ministero dell’Università e dellaRicerca, presieduta dal Ministro Mussi.

La calma tra gli studenti sembra non placarsi, visto soprattutto le irregolarità venute alla luce(finalmente)…

Ne ha parlato blogosfere , rosalio ha pubblicato una lettera di una studentessa che frequantò i test per medicina nel 2005/06, ma un’altro articolo di ilpresenteracchiudetuttoilpassato mi ha colpitoperchè mi ha tolto le parole di bocca e che racchiude quello che penso vivamente anche io…

Ma non è solo un problema di attendibilità dei test. Anche se i controlli fossero perfetti rimarrebbe l’arbitrarietà della scelta: nel corso degli studi non si useranno i test a risposta multipla. Con questo sistema di selezione è possibile anzi, probabile, che vengano scartati i talenti.

Annunci
 
5 commenti

Pubblicato da su 19 settembre 2007 in Uncategorized

 

5 risposte a “>L’odissea dei test sta per cadere nel dimenticatoio….

  1. S.B.

    20 settembre 2007 at 7:49 am

    >è un bel problema quello dei test.. qual’è il metodo di selezione negli USA ?

     
  2. studentefreelance

    20 settembre 2007 at 9:01 am

    >Ciao s.b.Il metodo di selezione degli USA non lo conosco, penso che sia in base a chi ha più soldi accede nelle università migliori…ma questa è solo un’ americanata delle tante!Il fatto per l’appunto è proprio questo…Non esiste un parametro di paragone tra una nazione ed un altra perchè ognuna al suo interno ha un meccanismo diverso e sarebbe sbagliato voler rendere simile o uguale due sistemi diversi!Vedi il caso della riforma scolastica…per la quale hanno voluto far credere di adottare il modello americano…ovvero quello per cui i ragazzi universitari dopo i tre anni e nei tre anni stessi avevano contatti con le aziende…come fanno in america insomma, dando la possibilità di specializzarsi con i due anni restanti nel settore di loro interesse!Il risultato italiano invece è stato: crisi da parte degli studenti, università impazzite, sistema di valutazione a crediti convertito erroneamente, esami assurdi tanto quanto le loro diciture, differenza tra vecchio e nuovo ordinamento non percepita da tutti…Inoltre lo stesso sistema lavorativo è andato in tilt soprattutto i primi anni in cui si presentavano i “triennalisti” davanti ad un datore di lavoro…i datori chiedevano: ma tu sei laureato?e la cosa bella è che tutt’ora non si capisce se chi ha un titolo triennale possa essere considerato laureato…Hai capito che belcasino hanno fatto per voler renderci simili all’america??La cosa assurda secondo me è che chi propone queste riforme è gente che sta al governo, non è uno come me che le propone in piazza con gli amici…Mi sembra assurdo che certe cose così semplici non vengano capite…Come si poteva mai pensare che si potesse riformare un sitema scolastico ed universitario di sana pianta senza comettere “orrori” ed errori e soprattutto in un lasso di tempo relativamente così breve!In conclusione per rispondere allatua domanda penso semplicemente che i test di sbarramento all’entrata non hanno senso, o meglio nel modo in cui vengono fatti sono come giocare 3 numeri al lotto!Lo sbarramento all’entrata non garantisce qualità, ne seleziona i migliori…rende solo più complicate le cose!

     
  3. Nicola Andrucci

    20 settembre 2007 at 9:42 pm

    >non sapevo dove postarlo, sul mio blog ho riportato un vergognoso caso di concorso truccato avvenuto in un ospedale del centro-nord Italia. Il classico “baronato” all’italiana.

     
  4. studentefreelance

    20 settembre 2007 at 9:48 pm

    >@ nicolaQui sei il ben venuto…postami il link o il caso che lo pubblico…ciao

     
  5. Nicola Andrucci

    28 settembre 2007 at 11:57 am

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: