RSS

>Perchè Beppe Grillo non è più Beppe Grillo

29 Apr

>Mi piacerebbe precisare che non sono un fanatico di Grillo, ma ritengo sia un ottimo esempio di come si possa essere imprenditori di se stesso…

Le elezioni sono passate, e non venitemi a dire che siete tristi perche ha vinto LUI, “qualcuno” l’avrà pure votato no???

Ma quello di cui voglio parlare non è la solita polemica disfattista, ma analizzare il “fenomeno” Grillo alla luce di ciò che crede gran parte delle persone…

In risposta al post di Alex

Cominciamo col dire che Grillo non è solo showmen, che non è solo “Beppe Grillo”, e che quello che dice lo apprende da fonti di informazione diverse dalla massa…

Che vuol dire che non è solo Beppe Grillo??

Vuol dire che Beppe Grillo di ora non è quello di 25-30 anni fa quando faceva Drive-in o Fantastico…

Il Beppe Grillo di ora è uno staff di persone competenti,ognuno nel proprio ruolo, ovvero: Medici, Ingegneri, Imprenditori, Politici, Professori….

Diciamo che Beppe Grillo ha saputo costruire un’ impresa sulla sua immagine, sulla sua faccia “arrabbiata”…

E’ un fenomeno perchè riesce ad attirare l’attenzione dei media, di migliaia di persone , perchè attraverso un Blog-noBlog e riuscito a suscitare interesse verso la rete scalando ogni classifica tra i siti più cliccati…e tutto questo nel giro di pochi anni.

E’ un imprenditore a tutti gli effetti.

Ma cosa c’è dietro Beppe, e perchè le persone lo ascoltano ma ne rimangono distanti?

Le persone lo ascoltano perchè hanno bisogno di distrarsi, pur sentendosi dire cose che già, in qualche modo sanno, o che sanno solo parzialmente…

Hanno bisogno che il suo modo eccentrico di attirare l’attenzione faccia luce anche su di loro…

Ne rimangono comunque distanti perchè sono confusi dal suo modo di agire, non tutti riescono a seguirlo, e per quanto i poilitici ed i media lo considerino un menestrello in realtà dovrebbero riuscire a capire le strategie di comunicazione utilizzate da Grillo per prendere consensi.

Sono confusi perchè chi fino a poco tempo fa aveva ideali politici adesso si comincia a domandare dove siano finiti i valori della polica, ma nello stesso tempo non riescono a seguire la troppa semplificazione proposta da Grillo & co…

La gente ha bisogno di digerire con calma alcune questioni, tipo energia alternativa, sprechi della politica, crack finanziari…ecc…ecc…

Un singolare caso, quello della Parmalat, può far intendere il modo di agire di Beppe, lui lo preventivò anni prima il crack finanziario, ma se pensate che lui sia un premio nobel dell’economia state sbagliando di grosso…

Ed allora come fece?

Fece che riusci ad attingere informazioni diverse dalla classica “comunicazione unilaterale”, mezzi di nformazione e staff di professionisti intorno a lui fecero le loro previsioni che poi si verificarono esatte!!

Quello per lui fu un doppio colpo, 1 perchè cominciò a spostare l’attenzione su di se,e 2 perchè le persone cominciarono a dargli credibilità…di li in poi, infatti, cominciò ad accrescere il suo Brand…

Ha saputo sfruttare il 2° boom di internet, che molti giudicano sia diverso dal primo boom, e riesce ancora a mantere viva l’attenzione su di se….

I mezzi utilizzati sono quelli di ottima comunicazione, anzi ottima strategia di comunicazione…

Mandare a ffanc… politici, renderli ridicoli, fa ridere le gente ma nello stesso tempo attira l’attenzione dei media, delle trasmissioni televisive, dei politici stessi…

Quanti “pagherebbero” per avere pubblicità gratuita come lui sa fare!

Non bisogna vedere sempre e solo la superficie liscia delle cose, Grillo non è più solo uno showman, non è più solo un menestrello e chi lo considera tale vuoldire che …

Quando il saggio indica la luna , lo stolto guarda il dito…(proverbio cinese)

Annunci
 
3 commenti

Pubblicato da su 29 aprile 2008 in beppe grillo

 

3 risposte a “>Perchè Beppe Grillo non è più Beppe Grillo

  1. Antonio

    30 luglio 2008 at 9:03 am

    >Senza offesa, ma da cosa hai dedotto che Grillo si circonda di persone competenti? Grillo ha preso una marea di cantonate, questo perchè il suo staff raccoglie le informazioni unicamente su internet. I suoi post sulle tecnologie, sull’inquinamento, sull’energia, ecc contengono vistose cantonate, Grillo si appoggia ad un’agenzia di comunicazione (la Casaleggio Associati) molto in gamba che ha saputo sfruttare molto bene le tecniiche di Viral Marketing, ma non si cura assolutamente di verificare la correttezza delle informazioni scritte sul blog. E’ ormai palese che sul blog di Grillo vige la censura e che alcuni utenti registrati facciano parte dello staff di Grillo. Non è un mistero che lo scopo primario si guadagnare attraverso il blog, basti guardare la quantità di materiale in vendita.

     
  2. studentefreelance

    30 luglio 2008 at 12:58 pm

    >Ciao Antonio, nessuna offesa, anzi il confronto è alla base del dialogo intellettuale.Come ho precisato, non sono un Fans sfegatato di Grillo, ritengo semplicemente che abbia saputo sfruttare(come dici tu) l’onda.Ma non mi sembra che sia l’unico che sappia far muovere le folle su basi “inconsistenti”, quanto meno lui non è parlamentare ne tanto meno unadelle 4 cariche della Stoto ormai diventate intoccabili!!!!!E’ un reattivo che guadagna sul suo modo di parlare(esagerato, spropositato…)Ciò non significa che tutto ciò che dice sia falsità, anzi a proposito di verità e di competenza, non credo che ingegnieri nucleari che lavorano in campo internazionale o economisti internazionali(RIFKIN) siano da ritenere fonti “non veritiere”…Mi sembra riduttivo dire che lui o il suo staff si basi su fonti come blog solamente…Lui si basa ANCHE su fonti attinte in rete, ma ciò non significa che siano meno veritiere o credibili di altre fonti…La rete è solo un mezzo per accedere a fonti dislocate nel tempo e nello spazio, non è un contentore(come potrebbe essere un libro)

     
  3. Antonio

    30 luglio 2008 at 1:45 pm

    >Non ho mai detto che Grillo sia l’unico a muovere masse, anzi è uno dei tanti. Il motivo per cui lo fa è palesemente il lucro, niente di male ci mancherebbe, solo che non lo ammette pubblicamente, anzi si pone come colui che ci rimette per il bene dell’Italia (a me ricorda tanto un certo Benito di tanti anni fa…)Scusa ma chi sarebbero questi ingegneri nucleari e questi economisti internazionali? Rifkin, ma sai chi è? Ti invito a leggere questo mio intervento su Grillo e Rifkin.http://senzagrilliperlatesta.blogspot.com/2008/06/rifkin-non-lo-reggo-proprio.htmlIn ogni caso le teorie di Rifkin, non sono universalmente accettate, anzi… Se poi vai su wikipedia, troverai che la pagina della discussione (su Rifkin) è stata cancellata, giusto per evitare commenti sgradevoli a chi crede che quest’ uomo sia un “luminare”. In ogni caso mi spieghi come mai Grillo non ha mai ammesso nessuno dei suoi errori? Le fonti a cui attinge sono quelle che gli permettono di fare del sensazionalismo, indipendentemente dal reale stato delle cose. Vedi la leggenda dei cellulari cuoci uova, della Germania che non brucia rifiuti, del fotovoltaico nel nord Europa, del nucleare che produce il 6% dell’energia elettrica mondiale, ecc…Le discussioni sono il sale della conoscenza, ma come mai Grillo le rifiuta?

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: