RSS

L’azienda non può essere social …

02 Apr

Leggevo le giuste considerazioni di Michele in :  I SOCIAL NETWORK E LA RIVOLUZIONE AZIENDALE  .

Quello che però vorrei porre in esame è la non praticità da parte di un’impresa di “seguire” i flussi dinamici e complessi di un ambiente sociale.

Un direttore marketing, per esempio, deve dedicare del tempo a seguire i dati che gli interessano, certo!

social media enterprise

Ma è davvero così necessario e realistico che si metta a seguire costantemente cosa succede in ambienti multimediali e dinamici come il web? E’ già complicato farlo per chi è “dentro” la generazione “interattiva” figurarsi per chi non ha molta praticità con questi “modelli di comunicazione”.

Volendo guardare con occhio pragmatico ciò che potrebbe accadere è facile pensare ad un intensificazione di consulenti esterni che cercheranno di guidare le fasi di analisi e implementazione degli strumenti per poi delegare l’attività ad un servizio esternalizzato o un reparto dedicato interno.

Ma se l’impresa è piccola e non si potrà permettere né una né l’altra soluzione?

Credo che a quel punto si debba scegliere, senza troppo indugio , da che parte stare … “dentro” o “fuori” la rete … se si sceglie di stare “fuori” , poco male, vorrà dire che il suo business è estremamente locale che per mantenerlo dovrà intensificare la forme di promozione locali, il massimo dell’interattività potrà essere un sito web ben fatto con tutte le informazioni necessarie per poter interagire: e-mail , numero di telefono, e proprio per essere “social” uno spazio didicato ai commenti … ma obiettivamente credo sia piuttosto patetico e inutile far aprire loro pagine Fb o account Twitter per poi fargli scrivere offerte locali o notizie senza una logica di coerenza con ciò che fanno. Facendo aggiornare di tanto in tanto i social media da un familiare.

Nel caso decidessero realmente di utilizzare i “possibili” collegamenti del web allora sarà necessario impostare fin dall’inizio un piano di gestione, una strategia di esecuzione e formare qualcuno ( anche familiare ) affinchè abbia le competenze per gestire un “modello di comunicazione” non così scontato come possa sembrare

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su 2 aprile 2011 in Uncategorized

 

Tag: , ,

2 risposte a “L’azienda non può essere social …

  1. micheledelledera

    2 aprile 2011 at 8:00 pm

    Concordo con te in buona parte, infatti nel mio post o detto “salvo alcune eccezioni che pure esistono”.

    Dove alcune può significare anche tante… Ma tantissime non potranno eludere questa cosa.

    Moltissimi produttori di piattaforme open o a marchio ci stanno pensando. ovviamente la piattaforma non risolve il problema. Io proverò ancora a rifletterci magari può essere utile farlo insieme…

     
    • vincidaniele

      2 aprile 2011 at 10:09 pm

      La mia riflessione era infatti aperta,nella speranza che altre se ne aggiungano e che possano delineare una “identità” possibile di futuro prevedibile … grazie nel frattempo.

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: