RSS

Archivi tag: vendere prodotti tipici

Come vendere prodotti tipici online – parte 1

La vendita di prodotti tipici alimentari online è sempre più diffusa ma non tutti però adottano una metodologia corretta per vendere in rete.

E’ bene precisare che la vendita di prodotti alimentari online è soggetta a normativa, dovete quindi informarvi bene sulle modalità di abilitazione alla vendita.

Io ho trovato una piccola guida che spero possa esservi utile, ma il consiglio è di rivolgervi ad un commercialista o alla Camera di Commercio della vostra zona per saperne di più.

Guida alla normativa per vendere prodotti online

Cosa fare per vendere prodotti tipici online?

Per prima cosa cercate di capire

Chi siete?

sapere identificarsi

Credit image: Turismo.it

In base alla vostra tipologia di prodotti offerti, come vi rappresentate al pubblico.

Avete dei prodotti di qualità elevata, dei prodotti comuni, dei prodotti tipici locali, avete dei prodotti artigianali.

Solo sapendo chi siete e cosa volete mostrare a chi deve comprare potete passare alle fasi successive.

Dove volete arrivare?

Obiettivo : Migliorare le vendite

Se avete un’attività già avviata, qual è la vostra condizione attuale di vendita. Quanto volete incrementare le vostre vendite?

Se avete appena avviato la vostra attività, fissate degli obiettivi di vendita. I risultati non arriveranno subito, bisognerà lavorarci un pò, seguendo una strategia, lavorando sulle community e imparando ad ascoltare.

Quanto volete investire?

investimento economico

Quantificare l’investimento è un fattore importante e senz’altro indispensabile per orientare la strategia. Inutile pensare di raggiungere la luna con un vespino.

Ciò non significa che con piccoli investimenti non si possa raggiungere degli obiettivi.Si può fare in proporzione all’investimento.

Supponiamo che la mia attività di prodotti tipi online tutto sommato vada bene. Mi accorgo però che si potrebbe incrementare la vendita di un 10-20% . Ho molti accessi al sito ma solo una piccola quantitià conclude l’acquisto.

La domanda da porsi è:

Cosa ostacola l’utente a comprare?


I fattori più noti generalmente sono

  1. Usabilità del sito
  2. Form di acquisto troppo complesso
  3. Prodotti descritti in maniera poco chiara
  4. Difficoltà nel rintracciare i contatti diretti con il proprietario
  5. Mancanza di garanzie sulla procedura di acquisto
  6. etc …

Insomma le cause sono varie ed andrebbero valutate caso per caso. La cosa più semplice che potreste fare è analizzare i dati del vostro Analytics. Se non avete competenze dovete rivolgervi a qualcuno che sappia usare questi parametri e dati di analisi.

Avere un negozio online ha delle dinamiche simili ad un negozio tradizionale.

In questi casi, ad esempio, l’investimento per sistemare e rendere più “accogliente” il vostro punto vendita online non sarà eccessivo.

Unico suggerimento direi vincolante:

Se volete fare business online, come anche offline, evitate di farvi fare i lavori di manutenzione e programmazione dal cugino, l’amico o il parente … a meno che non abbiate un figlio/a che abbia delle competenze specifiche, evitate di avere il debito con un amico. Meglio investire qualche soldo in più con un professionista anzichè farvi fare un lavoro approssimativo e con favore da ricambiare.

 
19 commenti

Pubblicato da su 6 maggio 2011 in food, marketing

 

Tag: , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: